Negozi che chiudono…

Vedere negozi che chiudono mi spaventa.

Le varie manovre fiscali ci vedono sempre più tartassati e non capisco come l’aumento dell’iva possa rilanciare il mercato, ad esempio.

Anche io sono passata per un lungo periodo di disoccupazione, tanto tempo per riflettere ma poca voglia di scrivere. Ho vissuto il senso di forte precarietà ed inevitabilmente lo hanno percepito le mie bambine, che come tutti i bambini privi di sovrastrutture socioculturali, hanno la sorprendente capacità di leggerti dentro, di vivere le tue emozioni come se fossero fluidi che per osmosi passano a loro.

In questo lungo periodo di mattinate libere ho fatto una grande scoperta: la spesa. Ormai da tempo ci limitavamo a fare la spesa esclusivamente all’ipercoop ed al todis.

Premesso che tutt’ora sono convinta che la coop (per me nettamente migliore dell’ipercoop per carne e pesce) e l’ipercoop siano decisamente competitivi nei prezzi per pari prodotti in altre catene di supermercati, che il todis ha una discreta quantità di prodotti veramente di qualità (però non mi piace il fresco ad esclusione dell’ottima pasta), specificando che tutti i sopra nominati sono comunque tra i miei preferiti per la gran quantità di prodotti bio e/o ecologici…….. 

…. Ho riscoperto la pescheria, la macelleria ed il frutta e verdura.

Ed è stato sbalorditivo !!!!!!

La pescheria aveva addirittura i prezzi più bassi, talvolta uguali, rarissimamente più alti su alcuni prodotti. Pesce consegnato perfettamente pulito con sorrisi e gentilezza. Gente che ancora va al mercato del pesce alle 4 di mattina… e che pesce !!! Tante varietà del mediterraneo…. un altro sapore !

Il macellaio simpatico, gioviale, la carne esposta come una boutique con gli stessi prezzi dell’ipercoop. Bistecche eccellenti, qualità superiore. Non come quella del cassettone biologico, ma con la posibilità di spesa per 2-3 giorni senza la necessità di congelare.

Sul frutta e verdura non ci vuole davvero nulla a superare i supermercati, inoltre con prezzi nettamente inferiori.

Insomma, un’allegra scoperta, finché non decido di andare a prendere il latte all’alimentari di fianco la pescheria. L’alimentari chè è sempre stato lì, ad angolo, con 2 entrate più una vetrina. Io non potevo certo considerarmi una cliente, non comprando mai affettato, facendo il pane in casa e cercando sempre il latte biologico. Ma quel giorno, non avendo altro motivo di andare al supermercato se non per il latte, decido di andare all’alimentari…. e lo trovo chiuso!

Già, beatamente e comodamente ci facciamo fagocitare dai grandi supermercati, molti si esaltano nei megacentricommerciali…. e intanto i piccoli negozi chiudono."negozi che chiudono",disoccupazione,"manovre fiscali","monia",coop,todis

Intere famiglie rimagono senza la loro attività, senza un lavoro, talvolta lasciando a spasso i dipendenti.

La crisi aumenta e ne siamo noi i primi artefici.

 

"negozi che chiudono",disoccupazione,"manovre fiscali","monia",coop,todisNon parliamo poi di chi vuole la griffe dalla testa ai piedi e non può permettersela, così alimenta il mercato del falso, del lavoro nero, dello sfruttamento…. E sono altri posti di lavoro che vanno in fumo….

E’ una ruota che gira inesorabile, la piccola convenienza, la facilità, la pigrizia, mille altre scuse… e poi, tutti questi piccoli grandi lavoratori che sono rimasti con un pugno di mosche diventano consumatori ai minimi termini, così cominciano a chiudere, o meglio, a delocalizzare anche le grandi aziende….. e finiscono senza lavoro con lo sguardo inebetito anche altri consumatori…. e la crisi aumenta.

Le istituzioni non danno certo il buon esempio, la scusa è che, se stringessero la cinghia loro comunque non sarebbe un gran risparmio, così loro preferiscono continuare ad ingrassare mentre stringono il collo alla popolazione che dovrebbero rappresentare.

Non si incentivano i consumi con la precarietà (nei mesi senza lavoro io di certo non ho speso un centesimo più del necessario, non abbiamo fatto il weekend sulla neve, abbiamo evitato anche la pizzeria), non si aiutano le attività economiche con l’aumento dell’iva… finalmente hanno capito che la finanza deve fare i controlli a tappeto: BENE, BRAVI, ma ora diminuite le tasse, perché lo sappiamo tutti che se un’attività commerciale, specie se piccola/media impresa, è totalmente regolare, lavora per lo Stato e per la gloria !

"negozi che chiudono",disoccupazione,"manovre fiscali","monia",coop,todisFatto sta che temo un futuro ancora più nero di adesso.

Tra megacentricommerciali ed acquisti in internet presto i piccoli negozi chiuderanno, noi comunicheremo solo su facebook e non avremo più il coraggio di mettere il naso fuori di casa quando cala la sera e le strade saranno deserte.

E’ veramente tutto sbagliato… e ancora non ne abbiamo preso coscienza

Monia


Negozi che chiudono…ultima modifica: 2012-02-06T23:05:12+00:00da monia-d
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento