IL NON CORAGGIO DI CAMBIARE VITA

Ormai tutti si riempiono la bocca parlando di spread, di bolla finanziaria, i più audaci insultano la Merkel e mandano affanculo le banche, Monti viene applaudito in Europa ma noi tutti viviamo ormai in un reale immobilismo.

Circa 20 anni fa io e mio marito avevamo sognato leggendo “Due di Due” e poi “Tre di Tre” di Andrea De Carlo, ma questa vita, così come ci è imposta dal sistema imperante non è fatta per inseguire i sogni, ma solo per subire l’immanenza del capitalismo, che ti illude e ti convince dell’ineluttabilità di un percorso segnato a beneficio di altri.

So che potremmo cambiare vita, so che dovremmo iniziare da più parti per poi essere una fiumana di persone che potrebbero cambiare il mondo, ma ci vuole troppo coraggio. camper.jpg

Vorrei vivere la mia vita con la mia famiglia su un camper, vorrei girare il mondo così, crescere imparando culture diverse, vivendo vite diverse, vorrei poterci sostentare con impieghi utili, da incontrare lungo il cammino, vorrei sentirmi figlia del mondo, parte della natura, limitarmi all’essenziale ed essere pienamente felice.

La paura dell’ignoto è quanto meno mi spaventa, ma è il terrore di lasciare questa falsa sicurezza, di non garantire un futuro alle mie figlie che alla fine ci farà continuare a non vivere.


IL NON CORAGGIO DI CAMBIARE VITAultima modifica: 2012-07-22T16:36:00+00:00da monia-d
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento